Medicina dello Sport



Visita Medicina dello Sport Agonistica (Tabella A)

  • dr.ssa Cristina Mangolini


Visita Medicina dello Sport non Agonistica (Tabella A)

  • dr.ssa Cristina Mangolini


Visita Medicina dello Sport fino 35 anni (Tabella B)

  • dr.ssa Cristina Mangolini


Visita Medicina dello Sport sopra 35 anni (Tabella B)

  • dr.ssa Cristina Mangolini


 

INFORMAZIONI 


La Medicina dello Sport è un settore della Medicina Preventiva, fondamentale nell’età giovanile e dopo i 35 anni, che ha il compito di valutare la condizione fisica del soggetto che si avvicina a una attività sportiva, formulando un giudizio di idoneità sportiva agonistica oppure non agonistica ludico-motoria. 
Ha, inoltre, il compito di fornire, alla persona giovane che inizia lo sport, le indicazioni più corrette per la pratica del medesimo e tutti i consigli inerenti l'alimentazione e i mezzi di prevenzione e cura delle patologie a insorgenza giovanile (eccesso ponderale, scoliosi, piede piatto o cavo ecc.); se, viceversa, chi si dedica a questa pratica è un adulto che non ha mai fatto sport o lo riprende dopo anni di inattività, fornisce al soggetto le indicazioni relative al tipo di sport che può praticare senza rischi per la salute. 
In sintesi, la Medicina dello Sport aiuta a prevenire e adeguatamente curare le malattie connesse a una attività sportiva compiuta in modo scorretto. 
L'Italia è una nazione dove i praticanti di attività sportiva agonistica sono alcuni milioni, iscritti alle varie società sportive, e molto più numerosi sono, poi, gli appartenenti alla seconda categoria, i cosiddetti sportivi amatoriali; ed è l'unico stato al mondo ad avere una legislazione rigorosa di tutela della salute, relativa all'idoneità fisica per la pratica dell'attività sportiva agonistica (D.M. 18.02.1982) e a quella non agonistica (D.M. 03.03.1983). 
Lo svolgimento dell'attività sportiva agonistica prevede una certificazione medico-legale annuale obbligatoria con controlli clinici e strumentali (visita generale, spirometria, ECG basale e dopo sforzo, esame urine), rilasciata esclusivamente da un Medico Specialista in Medicina dello Sport, allo scopo di scoprire eventuali patologie che possano aumentare il rischio di morte improvvisa o di danni gravi per l'atleta. 
E' possibile anche il rilascio del certificato medico indispensabile per la pratica di qualunque attività sportiva ludico-motoria non agonistica, previa effettuazione di valutazione clinica e, eventualmente, anche strumentale. 


Informativa estesa sull'uso dei cookies